Pizza Fritta Napoletana

La pizza fritta come espressione della napoletanità, nasce come risposta del popolo napoletano al dopoguerra. Infatti, nel primo dopoguerra mangiare la pizza era diventato quasi un lusso sia per gli ingredienti sia perchè molti dei forni erano stati abbattuti durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Fu in questo clima che l'arte dell'arrangiarsi napoletana creò uno dei suoi capolavori.

La pizza fritta nasce dallo stesso impasto della pizza, ma anziché essere cotto a legna, viene bagnato nell'olio rovente che lo rigonfia, dando anche l'illusione di un pranzo più abbondante. Preparata anche tra i vicoli e nelle case private, la pizza fritta viene anche ricordata grazie al celebre film di Vittorio De Sica, L'oro di Napoli, dove Sophia Loren, interpreta la moglie di un pizzaiolo intenta a vendere una pizza fritta nel dopoguerra napoletano.

I primi ingredienti della pizza fritta napoletana, non erano mai fissi, in quanto si cercava di riempire l'impasto con quello che si trovava in casa in quel momento, ma uno degli ingredienti di ripieno più famosi, che ormai è diventato un ingrediente principale, è la ricotta. La pizza fritta nella sua forma naturale presenta, oltre alla doratura dell'impasto fritto, un ripieno di ricotta e provola, che spesso viene accompagnato da diversi tipi di salumi.

La puoi mangiare per strada o a tavola, a mezzaluna (battilocchio a Napoli) o straripante dal piatto, ripiena salata ma anche dolce, la pizza fritta è da provare in ogni sua variante.

#vivacepassion #pizzafritta #zurigo #foodporn #napoli #solocosebuone #buonaserata #trend #birra #gourmet



67 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti